Che cosa sta succedendo nel mondo digitale?

Che cosa sta succedendo nel mondo digitale?

Settimana scorsa siamo stati al Genoa Tribe Festival e abbiamo partecipato al workshop sulle strategie digitali e comunicazione integrata allestito all’interno del RDS Stadium di Genova. Il nostro intervento si è concentrato sulla rivoluzione digitale che stiamo vivendo in questo 2019. Nuove tecnologie, nuovi dispositivi, nuove realtà e nuove intelligenze si scontrano con quello che è stato il mondo digitale per come lo conosciamo fino ad adesso. Ecco un breve estratto di ciò che abbiamo esposto noi di vivoadv.

1. Smartphones, Smart objects e Smart homes

Tutto inizia con l’Internet of Things (ovvero internet delle cose): “un neologismo riferito all’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti” (wikipedia).

Quindi, quello che fino a poco tempo fa era visto solo come una possibile evoluzione della rete sta diventando parte integrante della nostra vita quotidiana. Siamo infatti nell’era della proliferazione di smart homes e smart objects, il tutto collegato ad applicazioni gestibili direttamente dai nostri smartphones.

Questo automaticamente genera nuove opportunità nello sviluppo delle app mobile, fondamentali per velocizzare le operazioni, ridurre i costi e migliorare la sicurezza informatica.

Non stiamo più parlando di una realtà lontana da noi: entro il 2019 saranno in uso più di 8 miliardi di dispositivi dell’IoT con previsione di ulteriore e rapida crescita (si prospetta una crescita fino a parlare di Smart Cities!).

2. Immergersi nel digitale. VR e AR

Negli ultimi anni la Realtà Virtuale (VR) e la Realtà Aumentata (AR) hanno rivoluzionato il settore dello sviluppo app mobile grazie alla capacità di trasformare gli ambienti e di veicolare informazioni in modo accattivante.

Perchè la Realtà Virtuale è importante?
In un mondo digitale dove tra chi crea e chi usufruisce si stanno creando distanze fisiche sempre più importanti, questo allontanamento può essere colmato con un’esperienza virtuale che avvicina, in modo digitale, l’azienda all’utente.

Perchè la Realtà Aumentata è importante?
In poche parole, grazie ad essa il contenuto diventa accattivante, “mai visto prima” (fin ora). Soprattutto nell’industria dell’intrattenimento, dei giochi e dei Social Media (le stories sono un chiarissimo esempio), si è vista una forte crescita di questa tecnologia. Per chi invece vuole vendere un prodotto, sfruttare l’AR permette ai clienti di osservare, comprendere e sperimentare i benefici tangibili dei prodotti prima di prendere una decisione.

Nel 2019, entrambe le tecnologie dovrebbero diventare sempre più importanti in vari settori come la sanità, l’ingegneria, il commercio al dettaglio, il settore immobiliare e altro ancora. Secondo Statista, il mercato globale di AR e VR passerà da 23,4€ miliardi di euro nel 2018 a circa 181€ miliardi nel 2022.

3. Intelligenza Artificiale & Algoritmi intelligenti, ovvero il nostro assistente digital-virtuale

I sistemi di IA non si basano sulla programmazione, ma bensì sulla capacità delle macchine di imitare i processi di ragionamento e apprendimento dell’uomo, anziché eseguire specifici comandi.
Conosciamo tutti ormai le applicazioni leader come Siri, Cortana, Alexa e Google Assistant, che rendono il nostro lavoro di tutti i giorni più facile grazie alla loro Intelligenza Artificiale.

Gli algoritmi intelligenti, in grado cioè di auto-apprendere, ci suggeriscono i prodotti da acquistare, i film o i brani musicali in linea con i nostri gusti, sanno rispondere a domande dei clienti via chat, possono riconoscere il volto di una persona per abilitare un accesso, smistare documenti in base al contenuto… e così via.

Oltre ai singoli individui, anche le aziende prendono in considerazione i vantaggi e la convenienza dell’IA. La sua massima potenza e l’area di impiego maggiore è sicuramente quella della gestione della relazione con gli utenti.
Questo perché permette l’analisi di una grande mole di dati a velocità inimmaginabili per l’uomo. Ma non solo. Comprende le esigenze delle persone e personalizza l’esperienza di customer care, oltre a creare e perfezionare meccanismi di engagement. Si arriva fino alla previsione dei comportamenti di acquisto, da cui derivare strategie di comunicazione e/o proposta di servizi.

4. Wearables App: tecnologia a misura d’uomo

Le app e tecnologie indossabili sono frutto di un’evoluzione tecnologica, digitale e cognitiva iniziata molti anni fa. Al giorno d’oggi, non parliamo più soltanto di conteggio del numero di passi o misurazione della frequenza cardiaca. Siamo arrivati al punto in cui app mediche permettono il controllo di una malattia o condizione di salute tramite smartphone. L’utilizzo di tali app è volto a migliorare la qualità della vita e semplificare certi ambiti lavorativi medico-sanitari. Permettono per esempio il controllo del paziente senza ricoverarlo, o di accorciare le distanze limitando così il ritardo nelle cure, portando così beneficio sia ai pazienti che ai medici.

Inoltre, ci sono vantaggi anche per sportivi e chi pratica fitness, grazie al monitoraggio tecnologico della propria condizione fisica prima, durante e post allenamento. Anche per quello che riguarda questioni come prevenzione e riabilitazione medico-sportiva.

In azienda, dispositivi come i nuovi Google Glass Enterprise sono un chiaro esempio di utilità. Da un lato, permettono di avere le mani libere e al tempo stesso di ricevere visualmente (o anche tramite audio) informazioni sul lavoro svolto. Dall’altro, la presenza di una telecamera incorporata permette di trasmettere video e immagini direttamente dal luogo di lavoro.

Un recente aggiornamento di CCS Insights mostra che il numero di dispositivi indossabili in tutto il mondo triplicherà entro il 2019 rispetto al 2015.

Contattateci

Il mondo virtuale è in continua e velocissima evoluzione. Noi abbiamo sempre un’occhio aperto sulle novità, con particolare attenzione a quello che il digitale può offrire. Avete bisogno di aiuto, siete interessati ai nostri servizi? Non esitate a contattarci.